Le cellule T riconoscono le varianti di coronavirus

0
12

Nella battaglia tra le varianti di coronavirus e le nostre difese non contano soltanto gli anticorpi neutralizzanti: un’altra componente fondamentale del sistema immunitario, i linfociti T, sembra relativamente poco impressionata dalle trasformazioni che il SARS-CoV-2 mette in atto per continuare a infettare l’uomo. In base a uno studio dell’Istituto di ricerca americano sulle malattie infettive (NIAID), i linfociti T citotossici, che hanno il compito di riconoscere ed eliminare le cellule infettate, rimangono attivi anche contro le varianti di coronavirus più diffuse.

L’articolo completo su www.focus.it